Casi clinici

03/01/2013

Autore
Dott. Paolo Loreti

Risoluzione di affollamento dentario con osteodistrazione


La paziente in oggetto di questo case report si presenṭ richiedendo la risoluzione della malocclusione.

Era presente una malocclusione di classe seconda dentaria canina con marcato affollamento inferiore e grave overjet. Tale condizione era stata determinata da ipoplasia del processo alveolare inferiore.
La terapia con estrazioni seriate non fu percorsa per il fatto che cio' avrebbe determinato un appiattimento del profilo (qui non mostrato x ragioni di privacy della paziente ) e tempi di cura molto lunghi.
Si decise per una osteotomia segmentaria da canino  a canino con osteodistrazione a cassetto del segmento dentoalveolare.
L'intervento fu eseguito sulla poltrona in anestesia locale senza sedazione in circa 40 minuti.
La fase osteodistrattiva inizio' dopo 7 giorni e l'attivazione fu di circa 1 mm al d́.
Dopo 10 giorni di attivazione si era ottenuto un significativo allungamento del processo alveolare in senso sagittale, cio' permise di correggere l'overjet e di ottenere tessuto osseo e gengivale in cui allineare i denti affollati.


CHIRURGIA ORTOGNATICA

Permette la correzione di malocclusioni non correggibili solo con apparecchi ortodontici, migliorando inoltre l'estetica facciale.

CHIRURGIA OSSEA RICOSTRUTTIVA

Permette di ricostruire l'osso mascellare e mandibolare perso cosí da permettere l'inserimento di impianti dentari.

IMPLANTOLOGIA

Le moderne tecniche permettono di applicare dentature fisse NELLA STESSA GIORNATA in cui si esegue l'intervento di implantologia.