Casi clinici

08/07/2013

Autore
Dott. Paolo Loreti

Estrazione ottavo incluso con approccio extraorale


Il paziente si presentava lamentando tumefazione a livello dell'angolo mandibolare dx. Dopo esecuzione di OPT si evidenziava la presenza di 48 ritenuto , dislocato a livello del bordo mandibolare posteriore e con presenza di cisti pericoronale .
Data la posizione atipica del dente ho eseguito l'avulsione con approccio extraorale sottomandibolare.
La via di accesso intraorale avrebbe comportato una estesa osteotomia del ramo con conseguente rischio elevato di frattura della mandibola.
L'incisione cutanea stata eseguita circa 2 cm al di sotto del bordo mandibolare per non compromettere il nervo marginalis mandibule, ramo del facciale.
L'intervento stato eseguito in anestesia generale.


CHIRURGIA ORTOGNATICA

Permette la correzione di malocclusioni non correggibili solo con apparecchi ortodontici, migliorando inoltre l'estetica facciale.

CHIRURGIA OSSEA RICOSTRUTTIVA

Permette di ricostruire l'osso mascellare e mandibolare perso cosí da permettere l'inserimento di impianti dentari.

IMPLANTOLOGIA

Le moderne tecniche permettono di applicare dentature fisse NELLA STESSA GIORNATA in cui si esegue l'intervento di implantologia.